giovedì 29 aprile 2010

La notte eterna del coniglio

LA NOTTE ETERNA DEL CONIGLIO
di Giacomo Gardumi


"Un romanzo allucinato, claustrofobico, incalzante, una spirale di terrore e delirio che trascinerà il lettore verso lo sconvolgente finale."

Trama: A causa delle crescenti tensioni fra Usa e Cina, il mondo precipita in una spirale di violenza che porterà alla guerra nucleare. Solo poche persone sopravvivono, rinchiuse per un caso fortuito, o forse è meglio dire per la lungimiranza di uno di loro, in 4 diversi bunker anti-atomici, in California. Ancora scossi dal disastro appena conclusosi, e nella quasi assoluta certezza di essere rimasti gli ultimi esseri umani sulla faccia della terra, i protagonisti del romanzo cercano di affrontare la paura, il senso di solitudine e di ritrovare la speranza. Un giorno però accade qualcosa di strano: gli abitanti di un rifugio sentono bussare all'imponente porta blindata. Un senso di curiosità misto a terrore li pervade. Chi sarà? Qualcun'altro è davvero sopravvissuto alla fine del mondo? Da questo momento una scia infinita di sangue e orrore perseguiterà i pochi superstiti dell'olocausto nucleare.

Giudizio personale: Mi sono accorta, curiosando fra le varie recensioni su aNobii, che questo libro o lo ami o lo odi, non ho trovato mezze misure. Per me sostanzialmente il romanzo può essere suddiviso in tre parti: la prima parte è lenta e un po' noiosa, farcita da dialoghi improbabili e da subito mi è risultato abbastanza chiaro il meccanismo della storia e l'identità dell'assassino. Nella seconda parte invece, il ritmo diventa incalzante, la suspense sale e coinvolge il lettore. I dubbi e gli interrogativi si moltiplicano, tanto che quello che prima mi sembrava lapalissiano diventa un punto interrogativo. Sul più bello però, quando la tensione è alle stelle tutta la struttura della storia crolla come un castello di carte alla prima folata di vento. E il finale si rivela essere esattamente come lo avevo immaginato più o meno a pagina 120! E' un peccato, perché l'idea alla base del romanzo, ossia quella di approfondire il breve racconto "L'ultimo uomo rimasto sulla terra è solo in una stanza. Qualcuno bussa alla porta." è secondo me ottima. La parte centrale del libro poi è sviluppata benissimo, tanto che la tensione mi aveva coinvolto moltissimo. Questo basta a fargli guadagnare la sufficienza. Ultima pecca: le ultime 30 inutili pagine di spiegazioni e chiarimenti per cose che erano già quanto mai chiare.
Voto: 6,5

Citazione: "La morte non è una ragione o una spiegazione, è solo un'etichetta male incollata su uno scandalo inconcepibile, su una beffa sadica che non ha autore ma solo vittime."

Edizione: Marsilio


Collana: Tascabili

Pagine: 417

Prezzo: 9,50 €

Anno: 2006


Codice ISBN: 978-88-317-9039-0



martedì 20 aprile 2010

Top 20

Ecco la classifica dei 20 libri più venduti in Italia nella settimana dal 5 al 11 Aprile 2010.

  1. Il nipote del Negus di Andrea Camilleri (Sellerio)
  2. Prima di morire addio di Fred Vargas (Einaudi)
  3. Hanno tutti ragione di Paolo Sorrentino (Feltrinelli)
  4. Cotto e mangiato di Benedetta Parodi (Vallardi)
  5. Le perfezioni provvisorie di Gianrico Carofiglio (Sellerio)
  6. Tre secondi di Anders Roslund, Borge Hellstrom (Einaudi)
  7. Due di Irène Némirovsky (Adelphi)
  8. Il tempo che vorrei di Fabio Volo (Mondadori)
  9. E' una vita che ti aspetto di Fabio Volo (Mondadori)
  10. Caduta libera di Nicolai Lilin (Einaudi)
  11. La parola contro la camorra. DVD con libro di Roberto Saviano (Einaudi)
  12. La vita autentica di Vito Mancuso (Cortina Raffaello)
  13. Così in terra, come in cielo di Andrea Gallo (Mondadori)
  14. Il peso della farfalla di Erri De Luca (Feltrinelli)
  15. Il paese delle prugne verdi di Herta Muller (Keller)
  16. Il giorno in più di Fabio Volo (Mondadori)
  17. I cari estinti. Faccia a faccia con quarant'anni di politica italiana di Giampaolo Pansa (Rizzoli)
  18. Don Vito. Le relazioni segrete tra Stato e mafia nel racconto di un testimone d'eccezione di Massimo Ciancimino, Francesco La Licata (Feltrinelli)
  19. L'eleganza del riccio di Muriel Barbery (E/O)
  20. La principessa di ghiaccio di Camilla Lackberg (Marsilio)


venerdì 16 aprile 2010

La Signora del giallo

C'E' UN CADAVERE IN BIBLIOTECA
di Agatha Christie



"Nella penombra grigia della stanza, risuonò isterica e strozzata la voce di Mary: - Oh, signora, signora, c'è un cadavere in biblioteca! -"

Trama: Quella che stava iniziando a St. Mary Mead, sembrava essere una mattina come tante altre, fino a quando una terrorizzata cameriera sveglia il colonnello Bantry e sua moglie gridando di aver rinvenuto il cadavere di una giovane donna nella biblioteca della grande casa. Cominciano allora le indagini per venire a capo di questo strano mistero, che per essere risolto richiederà l'intervento dell'arzilla e simpatica zitella del paese, Miss Marple.

Giudizio personale: 8,5 Leggere un romanzo di Agatha Christie al giorno d'oggi è qualcosa di assolutamente sublime. Siamo ormai abituati, sia in campo cinematografico sia in quello letterario, a seguire trame di storie investigative farcite dai più macabri e cruenti dettagli, quasi come fossero indispensabili ai fini della storia, rimango perciò colpita da una semplicità di stile e narrazione che si intrecciano ad una trama tutt'altro che scontata. Le storie della Christie sono infatti più contorte dei migliori gialli contemporanei, e anche in questo libro non manca un finale decisamente intricato seppur in parte prevedibile. Questo romanzo, come del resto gli altri partoriti dalla fervida immaginazione dell'indiscussa Signora del Giallo, ci regala suspence e ironia, e la sua magnifica protagonista, Jane Marple è la vicina di casa che tutti vorremmo avere: simpatica, bonariamente impicciona e pronta a risolvere qualsiasi enigma.

Citazione: " Sir Henry disse con gran calma: - Probabilmente non mi crederai, ma, in questo preciso momento, nel vestibolo dell'albergo, c'è una grande esperta nella soluzione dei misteri. Una persona più in gamba di me, che, per giunta, potrebbe anche essere al corrente di molte faccende del paese. - - Di chi stai parlando? - - Dabbasso, nel vestibolo, accanto alla terza colonna da sinistra, c'è una vecchia signora dal volto dolce, tranquillo e zitellesco, la cui mente ha sondato le bassezze dell'umanità malvagia e che ha molta pratica. E' Miss Marple. -"

Titolo originale: The body in the library

Traduzione: Alberto Tedeschi

Edizione: Mondadori

Pagine: 177

Prezzo: 8,00 €

Anno: 1942


mercoledì 14 aprile 2010

Premio Strega 2010

Sono stati resi noti oggi, in una conferenza stampa a Benevento, i nomi dei 12 libri in gara per il Premio Strega 2010, giunto ormai alla 64/a edizione. 

  • Acciaio di Silvia Avallone (Rizzoli), presentato da Giuseppe Conte e Giorgio Ficara
  • La casa di Angela Bubba (Elliot), presentato da Paolo Giordano e Fulvio Abbate
  • Non ti voglio vicino di Barbara Garlaschelli (Frassinelli), presentato da Maria Rosa Cutrufelli e Giuseppe Leonelli
  • Bambini nel bosco di Beatrice Masini (Fanucci), presentato da Roberto Barbolini e Romano Montroni
  • Tutto mio padre di Rosa Matteucci (Bompiani), presentato da Antonio Tabucchi e Piero Gelli
  • Un anno fa domani di Sebastiano Mondadori (Instar Libri), presentato da Ernesto Ferrero e Lidia Ravera
  • Strane cose, domani di Raul Montanari (Baldini Castoldi Dalai), presentato da Luca Doninelli e Tiziano Scarpa
  • Sono comuni le cose degli amici di Matteo Nucci (Ponte delle Grazie), presentato da Remo Minore e Walter Pedullà
  • Accanto alla tigre di Lorenzo Pavolini (Fandango), presentato da Diego De Silva e Valeria Parrella
  • Canale Mussolini di Antonio Pennacchi (Mondadori), presentato da Niccolò Ammaniti e Massimo Onofri
  • Prenditi cura di me di Francesco Recami (Sellerio), presentato da Concita De Gregorio e Salvatore S. Nigro
  • Hanno tutti ragione di Paolo Sorrentino (Feltrinelli), presentato da Angelo Guglielmi e Dacia Maraini
Il 9 giugno verrà comunicata la cinquina finalista e il 1 luglio sarà assegnato il premio.


Elinor e Marianne

RAGIONE E SENTIMENTO
di Jane Austen


Trama: protagoniste di questo romanzo sono due giovani sorelle: Elinor, la maggiore, intelligente, perspicace e poco incline a mostrare le proprie emozioni; Marianne, dotata di un'indole estremamente romantica ed emotiva. Rimaste orfane di padre, e costrette dalle circostanze a trasferirsi in una più modesta casa nel Devonshire assieme alla madre e alla sorella più piccola, dovranno ben presto affrontare i dolori causati dall'amore. 

Giudizio personale: 9 Ambientato nell'Inghilterra a cavallo fra il 1700 e il 1800, questo romanzo è davvero sublime. La Austen riesce come sempre a tratteggiare i personaggi, soprattutto quelli femminili, in maniera perfetta, descrivendo con severa ironia gli usi dell'Inghilterra ottocentesca. I protagonisti maschili sono invece più trascurati e meno caratterizzati. Il romanzo accompagna la crescita sentimentale delle sorelle Dashwood, unite nell'affetto e nelle simili pene d'amore, affrontate però in maniera diamentralmente opposta. Con la forza della ragione Elinor, con l'ostentazione continua e un po' esagerata del prorpio dolore Marianne. Forse l'unica pecca è un happy end un po' forzato. Comunque un romanzo delizioso.

Citazione: "Elinor, la maggiore delle figlie, il cui parere ebbe tanta influenza, era dotata di un'intelligenza perspicace e di una salda forza d'animo, che facevano di lei, anche se aveva solo diciannove anni, la consigliera di sua madre e che spesso l'avevano messa in grado di controbilanciare, con grande vantaggio di tutte loro, quell'impulsività che spesso spingeva la signora Dashwood all'impudenza. Ella aveva un cuore buono, un'indole affettuosa e profondi sentimenti, ma sapeva dominarli, arte che sua madre non aveva ancora imparato, e che una delle sue sorelle aveva deciso non imparare mai."

Titolo originale: Sense and senibility

Traduzione: Monica Luciano

Edizione: Mondadori

Pagine: 416

Prezzo: 8,40 €

Anno: 1811



lunedì 12 aprile 2010

Top 20

Classifica dei 20 libri più venduti in Italia nella settimana dal 29 Marzo al 4 Aprile 2010.

  1. Il nipote del Negus di Andrea Camilleri (Sellerio)
  2. Prima di morire addio di Fred Vargas (Einaudi)
  3. Cotto e mangiato di Benedetta Parodi (Vallardi)
  4. Hanno tutti ragione di Paolo Sorrentino (Feltrinelli)
  5. Le perfezioni provvisorie di Gianrico Carofiglio (Sellerio)
  6. I sogni fanno rima. Il primo diario di "Amici" di Pierdavide Carone (Mondadori)
  7. Il paese delle prugne verdi di Herta Muller (Keller)
  8. Due di Irène Némirovsky (Adelphi)
  9. Così in terra, come in cielo di Andrea Gallo (Mondadori)
  10. Il peso della farfalla di Erri De Luca (Feltrinelli)
  11. La parola contro la camorra. DVD con libro di Roberto Saviano (Einaudi)
  12. Il tempo che vorrei di Fabio Volo (Mondadori)
  13. I cari estinti. Faccia a faccia con quarant'anni di politica italiana di Giampaolo Pansa (Rizzoli)
  14. La mamma del sole di Andrea Vitali (Garzanti)
  15. L'eleganza del riccio di Muriel Barbery (E/O)
  16. Tre secondi di Anders Roslund; Borge Hellstrom (Einaudi)
  17. L'ipnotista di Lars Kepler (Longanesi)
  18. Bianca come il latte, rossa come il sangue di Alessandro D'Avenia (Mondadori)
  19. La principessa di ghiaccio di Camilla Lackberg (Marsilio)
  20. E' una vita che ti aspetto di Fabio Volo (Mondadori)


sabato 3 aprile 2010

giovedì 1 aprile 2010

Dolce maternità

DELFINI
di Banana Yoshimoto


"I delfini, la musica assordante... niente riusciva a influenzare l'intesa che si era creata tra Gorō e me. I nostri colori si sposavano a meraviglia, era come se stessimo eseguendo un'incantevole melodia. Nulla poteva interferire nel nostro mondo."

Trama: Kimiko è una giovane donna, una scrittrice di romanzi d'amore. Frequenta da poco tempo Gorō, il quale però ha da diversi anni intrapreso una relazione piuttosto complicata con una lontana parente, più grande di lui e dalla quale non vuole separarsi. Una sera, dopo una visita all'acquario di Tokio, Kimiko e Gorō fanno l'amore. Subito dopo Kimiko capisce che per loro non c'è futuro, e non volendo legarsi troppo a lui decide di lasciare Tokio per un po'. Viene ospitata da un'amica in un tempio vicino al mare, che funge da riparo per donne in difficoltà. Qui conosce Mami, ragazza dal passato drammatico e dalle capacità "soprannaturali" e che le farà scoprire di essere in dolce attesa.

Giudizio personale: 7 E' il primo romanzo della Yoshimoto che leggo, e all'inizio non riuscivo a capirne bene lo stile. Uno stile davvero semplice, eppure di grande impatto emotivo. Leggere questo libro è stato come leggere il diario di una giovane donna, un diario in cui la protagonista riversa le sue emozioni e i racconti di ciò che le accade durante il trascorrere delle giornate. La prima parte del romanzo è onestamente un po' anonima, forse un po' troppo in stile diario segreto, ma nella seconda parte, ossia quando Kimiko scopre di essere incinta, il romanzo diventa estremamente coinvolgente. Le emozioni che questa improvvisa ed inaspettata gravidanza suscitano nella protagonista non possono non colpirci al cuore, e l'evolversi della sua situazione sentimentale è dolce, ma non smielato. Un romanzo breve, ma davvero intenso.

Citazione: "Circondati dai nostri simili, noi esseri umani esistiamo appoggiandoci gli uni agli altri e aiutandoci a vicenda."

Titolo originale: Iruka

Traduzione: Alessandro Giovanni Gerevini

Edizione: Feltrinelli

Pagine: 171

Prezzo: 12,00 €

Anno: 2006

Italian Blogs for Darfur

Segui lo Shelf!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...