giovedì 4 novembre 2010

Miserere

MISERERE
 di Jean-Christophe Grangé


"Un intrigo al confine tra l'estasi e il dolore, giocato intorno al Miserere di Allegri e alla ricerca della nota suprema... Rende credibili situazioni che sfidano la logica." 
Le Monde

Trama: Pochi giorni prima di Natale, nella chiesa armena di Saint-Jean-Baptiste a Parigi, viene rinvenuto il cadavere di Wilhem Goetz, organista nonché direttore del coro di giovani ragazzi di quella stessa chiesa. A ritrovare il corpo dell'uomo, pochi istanti dopo l'omicidio, è il parrocchiano Lionel Kasdan, poliziotto in pensione. Da subito Kasdan si mette sulle tracce dell'assassino, deciso a risolvere il caso. La vittima, un'esule cileno scappato in Francia dopo il colpo di stato del '73, all'apparenza conduce una vita irreprensibile: ben visto e voluto da tutti, uomo schivo e riservato, ben presto però graverà sul suo omicidio l'ombra oscura della pedofilia. Ad aiutare Kasdan nelle sue indagini ci sarà un giovane poliziotto della protezione minori dal passato difficile. Entrambi immaginano di essere prossimi a scoperchiare un vaso di Pandora terrificante...

Giudizio personale: Non conoscevo Grangé, non avevo mai letto nessuno dei suoi romanzi. Mi sono imbattuta in questa sua opera per puro caso: cercavo un romanzo ambientato a Parigi, in vista di una futura gita nella capitale francese (gita peraltro saltata a causa degli scioperi, ma lasciamo perdere....). Perciò sono rimasta piacevolmente colpita da questo thriller. Il ritmo è sempre alto, incalzante, non sai mai cosa capiterà nel capitolo successivo. La tensione va in crescendo pagina dopo pagina, in un susseguirsi di colpi di scena e capovolgimenti di fronte: niente è scontato o prevedibile. Lo stile dell'autore è semplice ma assolutamente efficace ed incisivo, vi trascinerà in un turbine di avvenimenti sconvolgenti. Una delle cosa che più mi è piaciuta è il continuo alternarsi delle indagine a vicende storiche, fra le quali la seconda guerra mondiale e la dittatura cilena di Pinochet. Insomma, davvero un bel libro.
Voto: 8,5

Citazione: "Possiamo considerare una serie di omicidi come variazioni di uno stesso tema. In un certo qual modo, l'assassino scrive una partitura. Oppure é questa partitura che... scrive l'assassino. In ogni caso, il suo sviluppo è ineluttabile. Ogni delitto è una variazione in rapporto al precedente. Ogni delitto annuncia il successivo. Bisogna trovare, dietro la combinazione, il tema iniziale, la fonte..."

Titolo originale: Miserere

Traduzione: Doriana Comerlati, Giulio Lupieri

Edizione: Garzanti

Collana: Elefanti Best Seller

Pagine: 535

Prezzo: 9,90 €

Anno: 2008

Codice ISBN: 978-88-11-67964-6



Nessun commento:

Posta un commento

Italian Blogs for Darfur

Segui lo Shelf!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...