sabato 27 novembre 2010

Indiscrete domande letterarie

Ho trovato questo meme sul blog di Federica, una ciliegia tira l’altra (blog che vi consiglio di visitare perché è davvero molto molto carino) e non potevo farmelo scappare, visto che qui si parla di libri :-) Tra l’altro, se non mi sbaglio, le domande sono le stesse del video tag “Indiscrete domande letterarie”, che poco tempo fa circolava su YouTube.


Come scegli i libri da leggere? Ti fai influenzare dalle recensioni?
Tendenzialmente no, o meglio non mi faccio influenzare dalle recensioni “Ufficiali”. Cerco opinioni e consigli su aNobii ad esempio o su altri blog che parlano di libri. In generale però li scelgo in assoluta autonomia: indubbiamente il titolo è la prima cosa che mi colpisce, poi leggo la trama e i dati sull’autore, se non lo conosco.


Dove compri i libri: in libreria o online?

Assolutamente in libreria: mi piace toccarli fisicamente. E poi adoro la libreria come luogo, ci passo delle ore intere. Online mi è capitato di acquistare solo una volta, e si trattava di manuali non trovabili in libreria.


Aspetti di finire la lettura di un libro prima di acquistarne un altro o hai una scorta?

Diciamo che sono affetta da una sorta di compulsione all’acquisto di libri… ne compro in quantità industriali, perciò ne ho una scorta infinita…il che, oltre che assolutamente deleterio per il portafoglio, non è nemmeno molto furbo…


Di solito quando leggi?

La sera, prima di dormire, sempre. A volte la mattina durante la colazione e in pausa pranzo se la passo da sola. Poi dipende dal periodo e dal tempo che ho a disposizione.


Ti fai influenzare dal numero di pagine quando compri un libro?

Assolutamente no.


Genere preferito?

Thriller e gialli su tutti, ma leggo davvero un po’ di tutto: dalla saggistica ai romanzi rosa. Gli unici generi che non mi fanno impazzire sono la fantascienza e i polpettoni strappalacrime.


Autore preferito?

Non ne ho uno in particolare, mi piace molto Calvino e sono legata a Patricia Cornwell perché è stata la prima autrice di romanzi da adulti che ho letto da ragazzina.


Quando è iniziata la tua passione per la lettura?

Tra i nove e i dieci anni. Una mia compagna di scuola mi regalò un libro che ho adorato, da quel momento non ho più smesso…


Presti i tuoi libri?

Solo ed esclusivamente a poche e selezionatissime persone, perché i libri possano tornare al legittimo proprietario in tempi relativamente brevi e soprattutto in condizioni perfette.


Leggi un libro alla volta o riesci a leggerne diversi contemporaneamente?

Leggo un solo libro alla volta.


I tuoi amici/familiari leggono?

Alcuni sì e anche molto, altri per niente.


Quanto impieghi mediamente a leggere un libro?

Dipende, dal libro e dal tempo libero a disposizione: posso metterci una settimana a leggere 1000 pagine e un mese a leggerne 70.



Quando vedi qualcuno che legge, ad esempio sui mezzi pubblici, sbirci il titolo del libro?

Sempre, sono curiosissima. Addirittura mi è capitato anche di mettermi a leggere direttamente il libro.


Se tutti i libri al mondo venissero distrutti e potessi salvarne uno soltanto, quale salveresti?

Difficilissima scelta….non saprei proprio… per ragioni diverse sarei indecisa fra “Il Piccolo Principe” e “La Fine è il mio Inizio” di Terzani.


Perché ti piace leggere?

Per tanti motivi. Perché mi piace viaggiare con la fantasia, mi piace sognare e vivere emozioni sempre nuove, e poi perché sono di natura curiosa.


Leggi libri in prestito o solo libri che possiedi?

Tendenzialmente libri che possiedo.


Quale libro non sei mai riuscita a finire?

“Sulla strada” di Kerouac


Hai mai comprato libri solo per la copertina? Cosa ti colpisce delle copertine?

Ovviamente la copertina mi colpisce, ma non acquisto un libro solo perché mi è piaciuto il suo involucro. Mi piacciono le copertine un po’ particolari, con contrasti di colori o immagini strane.


C'è una casa editrice che ti colpisce particolarmente? Perché?

Non direi, anche se nutro una grande stima per Adelphi, che mantiene sempre un livello qualitativo molto alto.


Porti i libri ovunque o li tieni al sicuro in casa?

Li porto veramente dappertutto.


Qual è il libro che ti hanno regalato e che hai maggiormente apprezzato?

“Professione? Spia!” di Louise Fitzhugh, perché è libro che mi ha iniziata alla lettura.


Come scegli un libro da regalare?

Difficilmente regalo un libro, perché penso sia un oggetto molto personale. Quando mi capita, cerco di farlo in base al carattere e ai gusti della persona cui è destinato.


La tua libreria è ordinata secondo un criterio particolare?
Cerco di tenere i miei libri divisi per genere letterario e in ordine alfabetico d’autore, ma il più delle volte la mia libreria è completamente immersa nel caos.

Quando leggi un libro che ha delle note, le leggi o le salti?
Le leggo.

Leggi eventuali introduzioni, prefazioni, postfazioni o le salti?
Non sempre, anzi il più delle volte le salto, soprattutto le introduzioni.



1 commento:

  1. Ciao Nicky,
    grazie per il tuo commento.
    Ho letto le tue risposte e confermo, in certi aspetti siamo molto vicine. ^_^
    "Il Piccolo Principe" come libro da salvare... cosa posso dire se non: "scelta azzeccatissima!" :)
    Ciao cara

    RispondiElimina

Italian Blogs for Darfur

Segui lo Shelf!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...