mercoledì 24 agosto 2011

Angelology



Titolo: Angelology
Autore: Danielle Trussoni
Titolo originale: Angelology
Traduzione: Anna Rusconi, Velia Februari
Editore: Nord
Collana: Narrativa Nord
Pagine: 498
Prezzo: 18,60 €
Formato: Copertina rigida, rilegato
Anno 1a edizione originale: 2010
Anno 1a edizione italiana: 2011
Genere: Fantasy
Codice ISBN: 978-88-429-1646-8

Il tempo è giunto: l'ultima battaglia tra il bene e il male è cominciata...

Trama: Quando il padre l'aveva affidata alle suore francescane del convento di St. Rose, vicino a New York, Evangeline aveva soltanto dodici anni. In quella pace operosa, la bambina è diventata donna e ha poi scelto di prendere i voti. Adesso si occupa della biblioteca del convento, che ospita un'eccezionale collezione d'immagini angeliche. Ma, proprio in quel luogo apparentemente, Evangeline scopre alcune lettere, spedite negli anni '40 dall'ereditiera Abigail Rockefeller a una suora del St. Rose: in esse vengono citati una misteriosa spedizione nella Gola del Diavolo, in Bulgaria, e il ritrovamento di un cadavere perfettamente conservato. Il cadavere di un angelo. Per Evangeline, quelle lettere sono il primo tassello di una storia che affonda le sue radici nella notte dei tempi: la storia degli angeli che hanno tradito Dio e della malvagità che è scesa sulla Terra con un battito d'ali: la storia dei Nefilim, le creature generate dall'unione tra gli angeli ribelli e i mortali; la storia degli angelologi, un gruppo di studiosi che, da generazioni, si tramandano il segreto dell'esistenza dei Nefilim e combattono contro di loro. E, soprattutto, la storia di uno strumento musicale di origine divina e dai poteri straordinari, uno strumento andato perduto e che ora Evangeline ha il compito di recuperare, prima che lo facciano i Nefilim. Perché il destino dell'umanità è nelle sue mani.
(dal risvolto di copertina)

Giudizio personale: Ennesimo caso editoriale accompagnato da una massiccia campagna promozionale, questo Angelology rischiava di essere una vera delusione, fortunatamente però è stata una piacevole lettura. Primo volume di una già annunciata trilogia dedicata agli angeli, la prima parte di questo romanzo è decisamente un po' ostica: ponendo le basi per l'intreccio narrativo è molto descrittiva e a volte un po' lenta nell'incedere. Superati le prime 100, 150 pagine circa la narrazione comincia ad acquistare carattere fino a farvi  ritrovare letteralmente incollati alle pagine. Il romanzo si colloca in bilico fra il thriller a sfondo religioso e il fantasy, generi molto in voga negli ultimi anni, e driblla brillantemente i cliché (non tutti ahimè) tipici dei due generi: per una volta non abbiamo a che fare con vampiri e/o licantropi che sempre più affollano le pagine degli urban fantasy, e a differenze dei più famosi thriller in stile Dan Brown non punta tutto sulla tensione crescente e sui continui colpi di scena. La storia è ben strutturata e narrata con diversi salti temporali utili a comprendere meglio l'ancestrale lotta fra bene e male; ricco di riferimenti alle tre grandi religioni monoteiste e ad altri miti può essere quasi considerato un romanzo sincretico. L'intreccio fra reale e finzione è a mio parere ben riuscito e rende il tutto ancora più avvincente. Ammetto però che leggere di questi angeli così malvagi mi ha un po' inquietata, sarà perché nel mio immaginario gli angeli sono portatori di buone notizie e nostri custodi mente in questo caso abbiamo a che fare con gli angeli caduti, ovvero i parenti più stretti di Lucifero. I protagonisti sono invece la parte peggiore del romanzo: in alcuni casi poco credibili in altri assolutamente prevedibili, a tratti comici. Già la scelta dei nomi mi sembra un po' troppo banale e lineare. Peccato, perché nel complesso una lettura interessante e perfetta sotto l'ombrellone!
Piccola postilla, riferita non tanto al romanzo quanto alla fascetta promozionale che recita testualmente "Eletto dal New York Times uno dei migliori romanzi dell'anno": ora, questo è certamente un buon romanzo, ricco di spunti, ma se questo è uno dei migliori dell'anno credo che gli altri siano piuttosto scarsi...
Voto: 7

Di Angelology sono già stati acquistati i diritti cinematografici dalla Columbia Pictures e dalla casa di produzione di Will Smith. Il film dovrebbe uscire nelle sale nel 2013.

Colonna sonora: Koyaanisqatsi di Philip Glass
Consigliato: ai curiosi del mondo degli angeli, a chi desidera una lettura senza pretese ma avvincente

Buona Lettura!


2 commenti:

  1. Effettivamente, l'ho visto ovunque, elogiato in ogni modo ma sono allergica ai casi editoriali ed attendo sempre che qualcuno faccia da cavia e mi affido al passaparola.
    Ed hanno già comprato i diritti per un film!...

    Quando leggo le roboanti frasi promozionali sulle fascette o nelle pubblicità, mi viene sempre in mente Bridget Jones con la sua mirabile presentazione del libro "Kafka's Motorbike", the greatest book of our time...

    RispondiElimina
  2. Effetivamente questi "casi editoriali" hanno un po' stancato, anche perché ormai sono diventati ordinaria amministrazione....spuntano come funghi. Diciamo che questo è stato un buonissimo svago vacanzifero (certamente non il migliore romanzo dell'anno) ma niente di eclatante

    RispondiElimina

Italian Blogs for Darfur

Segui lo Shelf!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...