giovedì 19 aprile 2012

100 di questi Followers Giveaway

Qualche giorno fa, per la precisione la domenica di Pasqua, questo blog ha raggiunto un traguardo che solo un anno fa credevo impossibile, ovvero ho raggiunto i 100 followers! Soglia ormai sfondata, perché ad oggi gli iscritti sono 103. Non so che dire, a parte WOW! E soprattutto GRAZIE, grazie veramente di cuore. Quando ho iniziato, più di due anni fa, l'ho fatto in punta di piedi, non sapendo bene cosa stavo facendo. Bookshelf è nato quasi per caso, semplicemente dalla necessità, quasi fisica direi, di parlare di libri (non conoscendo molte persone con cui poterlo fare). Mi sembrava un'idea carina quella di poter condividere con altri appassionati lettori quelle che erano le mie letture (all'epoca i blog dedicati ai libri erano ancora pochi). L'inizio è stato molto, molto cauto e anche impacciato. Le mie prime "recensioni" sono terribili, più che altro sembrano pensierini da scuola media... ma col tempo mi sono lasciata andare, ho imparato dai miei errori, ne faccio di nuovi ovviamente, ma credo che il blog ora sia un luogo carino, nulla di pretenzioso, ma carino e accogliente. Poi siete arrivati voi, uno dopo l'altro, e mi spingete ogni giorno a cercare di migliorarmi ancora e ancora. Grazie a questo posticino virtuale ho conosciuto moltissime blogger assolutamente fantastiche, verso cui nutro una stima immensa. Con voi e i vostri post posso divertirmi, sorridere, imparare cose nuove e anche commuovermi, un mondo favoloso che ogni giorno mi arricchisce. 

Per il futuro vorrei dedicarmi ancora di più a questa mia creatura, cercando di darle una connotazione più ampia. Sto pensando per esempio a due nuove rubriche che già da un po' ho messo in lavorazione; vorrei riprendere la rubrica dedicata agli autori e cercare di migliorare le anticipazioni e le prossime uscite letterarie. Insomma ho un po' di cose che mi frullano per la testa, spero di riuscire a metterle in pratica tutte.

Ora, però, veniamo al clou di questo post autocelebrativo. Per ringraziarvi della vostra partecipazione al blog vorrei indire il mio primo Giveaway. Visto che qui si parla di libri cosa mai avrei potuto regalarvi se non un libro? La scelta non è stata semplice, ma alla fine ho optato per un titolo a cui sono molto legata, ossia La fine è il mio inizio di Tiziano Terzani. So che ormai non è più molto recente, ma ho scelto questo libro perché per me ha un significato molto forte: è il libro che mi ha cambiato la vita, in tutti i sensi possibili. Mi ha dato forza, mi ha fatto aprire gli occhi su tante cose, mi ha fatto capire in maniera profonda quanto sia importante la vita e cosa decidiamo di farne. Per questo ho deciso di regalarne una copia a uno di voi. 

Partecipare è semplicissimo:

  • dovete essere iscritti al blog
  • lasciate un commento a questo post entro il 19 maggio. Nel commento, oltre a specificare che partecipate, dovrete scrivere qual è stato il libro che ha cambiato la vostra vita, quello che vi ha segnato profondamente. Questo lo faccio più che altro per curiosità e per non vedere solo "partecipo" scritto a ripetizione :-) Il vincitore sarà estratto a sorte (mi sembra la soluzione migliore)
Tutto qui. Ovviamente sentitevi libere di condividere questo giveaway sui vostri blog, o su Facebook o dove preferite. Lascerò qui sotto per voi il bannerino del concorso. 

Vi ricordo che il Giveaway scade il 19 maggio, a mezzanotte in punto!

<a href="http://bookshelf-nicky.blogspot.it/2012/04/100-di-questi-followers-giveaway.html" target="_blank"><img border="0" src="http://i44.tinypic.com/jq2m2h.jpg" /></a>

Non mi resta che ringraziarvi ancora di cuore. Vi mando baci e abbracci a profusione! e Good Luck!

38 commenti:

  1. Nicky complimenti! Prima o poi ti raggiungerò! Non partecipo perchè il libro l'ho letto, ottima scelta cmq! Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvia. Sono sicura che mi raggiungerai molto presto! :-)

      Elimina
  2. Partecipo assolutamente, di recente sono in palla con Terzani! Io di libri che hanno cambiato la mia vita ne ho molti, ma il primo in assoluto è stato Ricordi di scuola di Giovanni Mosca... ero in prima media... e mi ha dato l'ispirazione per cominciare a scrivere. Non ho più smesso, mi ha toccata profondamente il cuore.
    Un abbraccione, e che i fan aumentino sempre di più e che siano veri come le tue opinioni.
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie davvero di cuore :-)

      mmm, Ricordi di scuola... non lo conosco ma mi hai incuriosita

      Elimina
  3. Partecipo non ho un vero e proprio libro che mi ha cambiato la vita, ma ricordo sempre con molto piacere "Io non ho paura" di Ammaniti perché l ho letto alle superiori ed è legato a tanti bei ricordi di quel periodo, e poi perché mi ha trasmesso la passione per la lettura.
    gfc: martina
    mail: laperla85@yahoo.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Martina e benvenuta!
      Io non ho paura ce l'ho in scaffale da diversi mesi ormai...sarebbe ora di leggerlo, anche perché ne ho sempre sentito parlare molto bene

      Elimina
  4. Tesoro, complimenti!!! ^___^
    Non posso mancare a questo appuntamento, da buona vicina d'annata!
    Il libro che mi ha cambiato la vita sono Sei... i Magnifici Sei di Zia Jane, che mi hanno insegnato molto di come osservare le persone e, soprattutto, quanto sia essenziale una sana dose d'ironia per affrontare la vita e le sue difficoltà! :)
    La mia mail la conosci e, a proposito, non mi sono dimenticata di te! (nel week end termino un lavoro di decorazione e termino la bozza che ti ho promesso), grazie per la pazienza, tesoro e ancora CONGRATULAZIONI!!! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima, grazie mille :-) Mitica zia Jane, ha lasciato un segno indelebile. Davvero unica.
      Per il nostro progettino non ti preoccupare assolutamente, come ti ho già detto non ho fretta quindi non metterti problemi :-)

      Elimina
    2. Tesoro, non preoccuparti, saprò come ringraziare le auta estrema pazienza! Ti scrivo in mail! :*

      CI SIAMOOOO!!! L'estrazione è domani!!! *____*

      Elimina
  5. Innanzitutto super complimenti alla mia concittadina! Partecipo volentieri al tuo giveaway, anche perchè non ho ancora letto nulla di Terzani e, da come parli entusiasticamente del libro, direi che sarebbe proprio il libro giusto per cominciare!
    Non credo di avere libri che mi abbiano cambiato la vita, ma uno che mi ha segnato profondamente (e che è fra i miei libri preferiti) è "Madame Bovary" di Flaubert e, adesso che ci penso, anche "Storia di una capinera" di Verga e il relativo film di Zeffirelli. Storie tormentate che mi hanno segnata profondamente.
    Rinnovo le mie congratulazioni a te e un in bocca al lupo a me e a tutti i partecipanti! :)

    p.s. sono tua follower (già da tempo) come "Justin Bologna" ;)

    Valentina
    www.peekabook.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille cara concittadina :-)

      mi cogli completamente impreparata sia su Madame Bovary sia su Storia di una capinera, non ho letto nessuno dei due, anche se Flaubert mi tenta ogni volta che entro in libreria. Con Verga invece non ho un buonissimo rapporto, colpa della scuola che me l'ha fatto pesare un po' troppo

      Elimina
    2. Ti posso assicurare che "Storia di una capinera" non è assolutamente pesante, se non per i bidoni di lacrime che mi fa versare ogni volta :D

      Elimina
    3. allora me lo segno! Mi fido :-)

      Elimina
  6. ciao Nicky, intanto complimenti per i followers che aumentano (non avevo alcun dubbio!), purtroppo non partecipo al Giveaway non perché il libro da te scelto non sia di mio interesse, ma perché ho deciso (orrore!!) già da un bel po' di prendere i libri in biblioteca, però metterò il bannerino nel mio blog così se qualcun'altro vuole partecipare potrà farlo un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carissima ;)
      Ti invidio un po' per il tuo proposito di prendere i libri solo in biblioteca, io credo che non potrei riuscirci... ma non si può mai dire :-D

      Elimina
    2. ce la puoi fare, altroché...per quanto riguarda i libri ho radicalmente cambiato idea: prima se non li possedevo mi pareva un'eresia, ora ho capito che un libro deve passare di mano in mano, essere sfogliato da mille persone per continuare a vivere. La mia è una scelta legata al pochissimo spazio che ho in casa, ma anche per un fattore "ecologico": nell'ultimo periodo ho letto un sacco di schifezze che non mi sono neanche data la pena di recensire e mi chiedo perché sprecare tanta carta. Però non voglio fare polemica qui perché poi inizierei ad inveire contro le case editrici italiane e non mi pare il caso...magari un giorno spiegherò meglio il mio pensiero, per il momento ti rinnovo i complimenti e ti auguro di continuare così :)

      Elimina
    3. Credo sia solo questione di volontà e di usare un po' di buon senso. Se ci penso anch'io dovrei cominciare a liberare un po' di mensole (lo spazio vitale si riduce sempre più), cominciando da quei libri che non mi hanno lasciato niente. è quasi una forma di rispetto anche verso i libri veramente importanti. Imparerò anch'io :-)

      Elimina
  7. 100 di questi follower mia cara!!! Che bello, un traguardo importante davvero! ^^ Al giveaway non partecipo perché il libro ce l'ho, ricevuto come regalo e purtroppo non ancora letto (shame on me!)...il bannerino però te lo metto sul blog perché spero che parteciperanno in tanti!! ^^Complimenti ancora per i tuoi meravigliosi 100!

    RispondiElimina
  8. neo follower....il libro che mi ha cambiato la vita: l'uomo in rivolta di Camus.

    RispondiElimina
  9. Sono sempre alla ricerca di grandi tesori e da come ne parli sembra che questo libro ne sia uno, quindi partecipo :)
    Per adesso il libro che mi ha segnato o meglio sconvolta è stato "Venuto al mondo" di Mazzantini. Mai sentite emozioni del genere, credo passerà un bel po' prima che abbia di nuovo il coraggio di rileggerlo.

    Pink.1990@hotmail.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me è stato davvero un libro importante e spero che su chi lo riceverà avrà lo stesso impatto emotivo che ha avuto su di me

      Elimina
  10. Complimenti per il traguardo raggiunto, trampolino sicuramente per un proseguimento altrettanto intenso! Il libro che mi ha segnata: 84, Charing Cross Road, di Helen Hanff. Una raccolta di lettere scambiate tra una lettrice americana e una libreria antiquaria londinese. Dalla lettura di questo libro, che ho letto e riletto, sono stata colta da una febbre per la lettura che piacevolmente non mi abbandona. Grazia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Non conosco questo libro, ma da come ne parli mi hai davvero incuriosito. E poi i libri che parlano di libri e librerie mi affascinano sempre

      Elimina
  11. Ciao,partecipo volentieri e ti faccio tanti auguri per il tuo blog!Mi piace molto leggere ma il libro che più mi ha appassionato e ha dato quasi una svolta alla mia vita è stato sicuramente Guerra e Pace di Tolstoj...lì c'è di tutto:amore,odio,amicizia,rapporti umani,psicologia,storia,filososfia,insomma di tutto di più.Grazie per l'opportunità,incrocio le dita perchè anche questo libro da te proposto è interessante.
    GFC:Chicca Tamburrino
    pleadi@inwind.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per gli auguri :-)
      mmm Guerra e Pace, un altro libro che da tempo vorrei leggere. Avrei bisogno di giornate di 48 ore ;)

      Elimina
  12. Partecipo con entusiasmo!
    Il libro che mi ha segnato è senza ombra di dubbio "Jane Eyre" ancora oggi lo leggo e lo rileggo...quando ho bisogno di conforto è come un tenero abbraccio di una madre!
    Dopo quel libro mi sono appassionata alla lettura e ai libri.
    Jane Eyre ci fà capire che quello che conta è la nobiltà d'animo...se segui il tuo cuore e sei nel giusto prima o poi verrai ripagata!
    GFC: Giada Celeste
    Email: giadacassar7887@gmail.com

    Ho condiviso:
    https://www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=388787621161021&id=100000348168291

    Incrocio le dita!

    RispondiElimina
  13. Libri belli ne ho letti nella mia vita...ma in assoluto se dovessi sceglierne uno direi "La lunga attesa dell'angelo" di Melania Mazzucco. Che dire!La storia di un pittore raccontata attraverso le sue opere,e tramite esse ci si ricollega al rapporto speciale con sua figlia Marietta,o detto con parole sue, la sua scintilla! Tra una pennellata e l'altra, emergono i grandi ossimori della vita, l'eternità dell'arte e la caducità della vita, un amore al di là di tutto e la difficoltà nel dimostrarlo, la ricchezza materiale che non può comprare la morte.
    Questi versi della poetessa inglese Sylvia Plath costituiscono l'exitus del libro di Melania Mazzucco, ma ne potrebbero essere la dedica:

    "L’attesa è ricominciata,
    La lunga attesa dell’angelo,
    Di quella sua rara, rarefatta discesa"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "La lunga attesa dell'angelo" è un libro che non conosco, ma mi ha incantato il modo in cui ne hai parlato. Poche righe per convincermi a leggerlo. Grazie

      Elimina
  14. Ciao! Sono iscritta tramite Google Friend Connect. Sono felice di aver scoperto un altro libro bibliofilo come il mio :D

    Un libro che mi ha segnato profondamente è "Se niente impora - Perché mangiamo gli animali?" di Jonathan Safran Foer, perché grazie ad esso sono ritornata a interessarmi sull'alimentazione, sull'insensatezza di mangiare animali e sull'importanza di seguire una dieta vegetariana/vegana per evitare la sofferenza di poveri animali, ma anche per difendere l'ambiente e sé stessi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Eleonora. "Se niente importa" ce l'ho in wish list già da un po' di tempo, ma continuo a rimandarne la lettura perché sono consapevole che avrà un impatto molto forte su di me. Dovrei darmi una mossa :-)

      Elimina
    2. Già... non è un libro facile da digerire.
      E' così denso che non sono ancora riuscita a scriverne una recensione. Mi sa che ne farò una recensione a puntate!
      Comunque penso che non ti pentirai di averlo letto ;)

      Elimina
  15. cercavo una recensione di 'Venti corpi nella neve' e mi son imbattuta in questa piacevole sorpresa...
    i due libri che più di tutti mi hanno segnata sono:
    'il mago di oz'
    mia madre me lo ha letto ad alta voce quando ero alla fine dell'asilo ed è stata la prima grande introduzione alla lettura... mi ricordo la sera nel lettone leggevamo una dozzina di pagine abbracciate, la storia poi ha una morale molto forte spesso sottovalutata... le soluzioni ai nostri problemi sono da cercarsi dentro di noi
    'il piccolo principe'
    prima lettura fatta in autonomia, un libro che riletto ogni 5-10 anni riserva sempre una nuova chiave di lettura... ci insegna ad essere ancora incantati e fantasiosi cercando elefanti nelle ombre dei cappelli

    mammasuperabile@gmail.com

    http://mammasuperabile.blogspot.com/p/giveaway-blog-candy-e-contest.html
    http://www.facebook.com/profile.php?id=100001767326223&ref=tn_tinyman
    https://twitter.com/#!/MammaSuperabile
    https://plus.google.com/101000551600238908916

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta! :-)
      "Il piccolo principe" ha segnato anche me, ho dei ricordi bellissimi legati a quel libro anche se ero già grandicella quando l'ho letto. Mentre "Il Mago di Oz" manca all'appello, pur conoscendo la storia molto bene. Vedrò di rimediare :-)

      Elimina
  16. ciao sono nuova ;-)
    partecipo anche io perché Tiziano Terzani è una figura misteriosa, un'icona oltre che uno scrittore.
    Credo proprio che il libro che mi ha cambiato la vita non è uno solo....
    almeno tre fammeli dire ;-)
    -Narciso e Boccadoro di Hermann Hesse
    -Le parole che non ti ho detto di Nicholas Sparks
    -L'amante di Lady Chatterley di David Herbert Lawrence

    condivido:
    su twitter
    https://twitter.com/#!/AntonellaPupott/status/202447489062809600
    su facebook
    http://www.facebook.com/pupottina/posts/410419148981342
    sul blog
    http://pupottina.blogspot.it/p/pupottina-e-facebook.html

    pupottina@gmail.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima e benvenuta.

      Narciso e Boccadoro è un romanzo bellissimo, quanto mi è piaciuto! Emozionante.
      L'amante di Lady Chatterley ce l'ho da diverso tempo in stand by, dovrei decidermi a leggerlo (mamma mia, una lista infinita)
      Mentre di Nichols Sparks non ho letto mai nulla, forse perché sono un po' prevenuta nei confronti di quel genere... chissà, magari un giorno mi ricrederò :-)

      Elimina

Italian Blogs for Darfur

Segui lo Shelf!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...