sabato 12 dicembre 2009

E se covano i lupi


Titolo: E se covano i lupi
Autrice: Paola Mastrocola
Edizione: Guanda
Collana: Narratori della Fenice
Pagine: 217
Prezzo: 15,00 €
Formato: brossura
Anno 1ª edizione: 2008
Genere: narrativa italiana
Codice ISBN: 978-88-6088-491-6

Sono, dunque covo.”


TramaIn questo «romanzo di animali» il lupo è un filosofo, uno che ama starsene a pensare e scrivere, ma che improvvisamente vuole diventare meno astratto. La sua consorte anatra è un'anatra e basta, che svolazza spensierata ma ora si chiede se ai suoi figli, quando nasceranno, piacerà una madre che non sa niente del mondo. Hanno solo ventotto giorni, il lupo e l'anatra, per diventare quello che non sono: il tempo che ci metteranno le loro uova a schiudersi, il tempo di covare o svolazzare e prepararsi a essere genitori: il misterioso, e irripetibile, tempo dell'attesa. 
E se il lupo cova al posto dell'anatra... l'anatra intraprende un suo viaggio personale, tutto anatresco, dove incontra gatte giornaliste, struzzi direttori, tacchini chiassosi e treni che non fanno mai fermate; mentre il lupo, seduto immobile a covare al centro di una prateria, trova l’amico della sua vita, un vecchio riccio brizzolato afflitto di solitudine, ma anche incappa in volpi che lo invidiano, sanguisughe che lo intervistano, gufi benpensanti che lo legano a un albero. Finché le uova...
(dal risvolto di copertina)

Giudizio personale: Un romanzo delizioso. L’attesa rivista e raccontata da un punto di vista decisamente inedito, quello di un lupo che, facendo le veci dell'amata moglie, cova le uova. In un mondo che va sempre di corsa, dove non si ha più il tempo per fermarsi un istante, questa favola moderna è un inno a quella magica sensazione che solo l’attesa può donarci. Una fiaba per adulti, un po' assurda ma perfetta per ridere sulle nostre ansie e sulla nostra fretta perenne. Riprendiamoci il nostro tempo e impariamo nuovamente ad assaporare il piacere delle cose fatte con calma, impariamo ad aspettare.
Voto: 8,5

Citazione: "Fu lì, davanti alla sua anatra covante, che il lupo decise di non voler più essere così astratto. Voleva diventare concreto."


2 commenti:

  1. Hai letto "che animale sei?", questo è il seguito. E se ti è piaciuto ti piacerà anche l'altro. La Mastrocola è molto brava!

    RispondiElimina
  2. Ho scoperto la Mastrocola grazie a mio cugino che mi ha regalato questo libro....non ho ancora letto altri suoi romanzi ma sono molto curiosa...

    RispondiElimina

Italian Blogs for Darfur

Segui lo Shelf!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...